L'Elba attraverso gli scatti di Gaetano Triscari

 

 Instagram gaetano_triscari              gaetanotriscari.it              Facebook Gaetano Triscari

 

"Ho sempre avuto fin da ragazzo un forte interesse per la fotografia, purtroppo molti altri interessi non mi hanno consentito di coltivare questa passione come avrebbe meritato.
Negli ultimi anni ho ripreso seriamente in mano l’attività fotografica dedicandoci buona parte del mio tempo libero, ho investito in studio e attrezzatura fotografica al fine di realizzare l’immagine che già ho costruito nelle mia mente.
Mi ritengo fortunato a vivere in un luogo di straordinaria bellezza, l’Isola d’Elba è una palestra per ogni fotografo appassionato di fotografia paesaggistica e naturalistica in genere. Con le mie immagini mi piace raccontare i luoghi noti e meno noti dell’Isola, spesso in occasione di eventi atmosferici particolari, quali temporali con fulmini o forti mareggiate; queste manifestazioni di imponenza della natura generano in me forti stimoli che mi spingono a fotografare più volentieri.
Grazie alla bellezza dei luoghi dell’Isola, posso vantare alcune pubblicazioni su riviste e quotidiani quali National Geographic Traveler, N-Photography e Corriere della Sera.

Dal 2017 ho affiancato alla mia attività di lavoro principale anche quella di fotografo professionista."

Gaetano Triscari

 

la furia del mare

La furia del mare

Un imponente mareggiata, sospinta da un forte vento di ponente che raggiungeva i 50 nodi di raffica, generava onde che con violenza si abbattevano sul faro dello Scoglietto, in certi casi superandolo in altezza.

 

 

Lo Scoglietto di Portoferraio, un artiglio

Artiglio
Una visuale insolita dello Scoglietto che assume le sembianze di un artiglio intento ad afferrare la sua preda.

 

tramonto al castello del volterraio

Tramonto al Castello
Ritengo che il promontorio appena dietro al Castello del Volterraio sia un luogo privilegiato da cui osservare il tramonto sull’isola, la fatica per raggiungerlo è sempre ben ripagata.

 

neve sul monte capanneNeve sul Capanne
Calpestare la neve sull’Isola è sempre emozionante, non è raro che il monte Capanne, la vetta più alta di tutta la provincia di Livorno, una o due volte all’anno venga imbiancata.
Quando è prevista neve, mi piace iniziare la salita al buio per godermi l’alba sulla vetta.

 

il faro di patresi

Tramonto al faro di Patresi
Un altro luogo iconico dove ammirare il tramonto è il faro di Punta Polveraia, facilmente raggiungibile, si trova su un costone di roccia a picco sul mare.

Salire sul promontorio, immergersi nei profumi della vegetazione, lasciarsi accarezzare dalla brezza e nel mio caso, premere il pulsante di scatto.

 

il faro del forte stellaL'alba al faro del Forte Stella
Anche in questo caso siamo di fronte ad una vista che lascia senza fiato, assieme all’indiscutibile fascino del faro e di quello che rappresenta per chi vive il mare.

In questo caso, l’alba infuocata è stata la ciliegina sulla torta.

 

fuochi di ferragosto a Portoferraio

I fuochi di Ferragosto
Un appuntamento clou delle estati sull’isola sono i fuochi d’artificio che a ferragosto si tengono a Portoferraio.

Ho cercato, in questo caso, di cogliere un punto di vista particolare e più ricercato rispetto alle classiche foto che vedevo in giro dello spettacolo pirotecnico in questione.

Ho potuto programmare questo scatto poiché avevo la luna piena che era sorta alle mie spalle, ciò permetteva di avere il castello illuminato a giorno a bilanciare il fotogramma rispetto ai fuochi.

  il guardiano del caprile

Il guardiano del Caprile
Ho svolto un impegnativo lavoro di documentazione fotografica di tutti i caprili (rifugi per i pastori) presenti sull’isola, ho percorso oltre 100km di sentieri e scattato circa 1000 fotografie in diverse condizioni di luce.

Alcune volte mettevo da parte il lavoro e scattavo qualche fotografia per me, e questa è una di quelle.

 

uno spuntino al volo di una garzetta

Uno spuntino al volo
Un’altra zona dell’Elba dove mi rilasso ad assordare l’avifauna locale nei loro gesti di vita quotidiani, sono le terme di San Giovanni.

In questa foto una garzetta intenta ad ingoiare un pesciolino appena pescato. 

 

acqua dell'Elba

Nuotata nell'acqua dell’Elba
Premesso che sono ferocemente autocritico, nel 99% delle foto che scatto trovo difetti o imperfezioni, in questo caso di foto che definirei “minimal” trovo tutto in ordine e nel posto giusto. Eseguita con la tecnica del dronepanning, è stata la prima foto scattata dopo la fine del lockdown a maggio 2020.