L'Isola d'Elba in Inverno

Scopri il lato invernale dell'Isola tra sport, sentieri e buona cucina

elba in inverno
In pochi sanno che l'isola d'Elba oltre che nel periodo estivo è una meta da visitare anche nel periodo invernale. In questo periodo dell’anno infatti offre svariate opportunità per divertirsi come ad esempio passeggiare nella natura, recarsi su spiagge deserte e magari nelle giornate di caldo sole bagnarsi nelle acque limpide. Tuttavia il contesto naturale si rivela ideale anche per altre attività all’aria aperta come ad esempio escursioni a piedi su diverse tipologie di sentieri o con la mountain bike, ed esplorando in entrambi i casi diversi paesi apprezzandone magari le loro eccellenze enogastronomiche.

 elba kayak inverno

Ammirare le bellezze naturali dell’isola d’Elba

L’isola d'Elba è per antonomasia l'isola più bella del Mar Tirreno e non solo per le sue acque delle tonalità turchese, ma anche per le tante bellezze naturali che è possibile ammirare. Per farlo ci sono svariati modi come ad esempio escursioni in canoa, optare per sentieri sterrati e scoscesi sfruttando la mountain bike, oppure semplicemente visitare alcuni luoghi di interesse storico-culturale tipo le case che furono di Napoleone. Lasciando ad esempio il suggestivo e antico borgo medievale di Marciana, ci si può recare sul Monte Capanne ossia il promontorio più alto dell’intera isola d'Elba. Nello specifico si tratta di raggiungere la vetta percorrendo una serie di sentieri molto apprezzati dagli escursionisti. Tuttavia va detto che è disponibile anche una panoramica funivia nonché una strada nota con l’appellativo di Sentiero 00 che si estende da cima Calanche a quella di Galera. Una volta arrivati è possibile godersi un panorama davvero unico dell’intero Arcipelago Toscano contornato da boschi e lunghe distese di sentieri composti da sassi di granito di notevoli dimensioni.

 

Esplorare la costa dell’isola in canoa

La canoa in inverno ed in particolare nelle giornate più calde e meno ventose è sicuramente l’imbarcazione ideale per esplorare la costa dell'isola d’Elba che si snoda oltre 147 chilometri, e che si contraddistingue per la presenza di piccole insenature con acque cristalline e tante grotte che offrono uno scenario mozzafiato. Optare per questa forma di escursionismo marittimo significa tra l’altro godersi un’esperienza unica in quanto ci si ritrova soli e a contatto con la natura incontaminata.

 

Visitare le case di Napoleone

Nell’isola d’Elba Napoleone Bonaparte fu costretto all’esilio nel periodo compreso tra il 1814 e il 1815. Come zona per alloggiarvi scelse due ville denominate rispettivamente Villa San Martino e Villa dei Mulini ed entrambe situate nella località di Portoferraio. La prima veniva sfruttata dall'Imperatore Napoleone per svolgere attività pubbliche, mentre la seconda rappresentava la vera e propria residenza anche per il fatto che si trova piuttosto lontano dal centro del paese. Al giorno d’oggi potrete recarvi in queste zone dell’isola d’Elba e visitare le suddette ville diventate musei in cui sono esposti cimeli, mobili e suppellettili appartenuti a Napoleone nonché una vasta biblioteca personale.

inverno isola d'elba

 

Girare l'Elba in mountain bike

L'isola d'Elba oggi appare agli occhi dei visitatori come un vero e proprio paradiso per praticare escursioni in mountain bike (personali o a noleggio). Questo è possibile grazie a numerosi sentieri sterrati e con la maggior parte di essi con vista sul mare. Inoltre va sottolineato che in base alle singole abilità e al coefficiente di difficoltà è possibile scegliere quello più adatto. In ogni caso si tratta di percorsi che offrono divertimento, suggestione e soprattutto panorami mozzafiato.

Per gli amanti della Mountain Bike è imperdibile il Capoliveri Bike Park, oltre 100 km di sentieri immersi nel verde, ben segnalati e suddivisi per difficoltà che permetteranno di esplorare tutto il monte Calamita, pedalando e godendo della vista mare che questi sentieri regalano.

Tra gli altri sentieri da esplorare in mountain bike che l’isola d’Elba può offrire, c’è senza dubbio la zona di Rio denominata Elba Gravity Park, alcune decine di km che alternano paesaggi immersi nel verde a tracciati all'interno della zona mineraria.

Tra i più famosi quello noto con l’appellativo di Buca del Bandito, ossia un sentiero caratterizzato da diverse tipologie di suoli e da una serie di saliscendi. La parte iniziale è in leggera salita mentre l’ultimo tratto di circa 150 metri è più impervio, e quindi richiede un rapporto maggiore per spingere sui pedali. Alla fine del percorso si può poi raggiungere la cima del monte da cui è possibile ammirare a 360 gradi l’intero Arcipelago Toscano. Infine in fase di discesa (circa 3,5 km) si incontrano sentieri strutturalmente diversi ma ugualmente suggestivi e impegnativi.

Un altro percorso ideale da fare in mountain bike in occasione di una vacanza all’isola d’Elba nel periodo invernale è quello denominato Scalette che si trova sul versante est. Nello specifico si tratta di una frazione che negli anni scorsi consentiva agli abitanti della località di Bagnaia di spostarsi da un lato all’altro del comprensorio. La cima del monte Capannello una volta raggiunta si propone poi con una discesa abbastanza ripida e decisamente scivolosa, dopodiché il contesto diventa pianeggiante ed ideale per pedalare rilassandosi ed ammirare nel contempo il panorama circostante. Alla fine del percorso si trovano i resti delle cosiddette scalette ossia dei gradini scavati nella roccia e da cui la località prende il nome.

 

 

Apprezzare le specialità enogastronomiche dell’isola d’Elba

Visitare l’Isola dell’Elba nel periodo invernale significa non solo rimanere a contatto con la natura e senza il classico sovraffollamento estivo, ma anche apprezzare la cucina locale che nello specifico si compone di piatti piuttosto semplici dove fantasia e tradizione si rivelano fondamentali per la scelta degli ingredienti. Tra le tante pietanze molto apprezzate da locali e turisti, c’è sicuramente lo stoccafisso alla riese che va per la maggiore, in quanto si tratta di un piatto che prevede l’aggiunta di acciughe in salamoia, cipolla, basilico, prezzemolo e pomodori nonché peperoni verdi e olive nere. Alcune trattorie locali spesso vi aggiungono anche pinoli, capperi e peperoncino. Da non perdere c’è tuttavia il gurguglione, ossia uno stufato a base di verdure che prevede l’aggiunta di riso condito con il nero di seppia, poi il totano ripieno e soprattutto il famoso cacciucco alla livornese. A margine va altresì aggiunto che le pietanze sin qui descritte si possono accompagnare con vini prodotti da uve locali come ad esempio l’Elba bianco, rosso e rosato e l’Aleatico con etichetta DOCG.

elba buona cucina inverno

 

L'Elba è pronta a stupirti anche in inverno, ti aspettiamo.

 

I Paesi dell'Isola d'Elba

 

Capoliveri

Capoliveri

Marina di Campo

Marina di Campo

porto azzurro

Porto Azzurro

portoferraio

Portoferraio

Rio Marina

Rio Marina

rio nell'elba

Rio Nell'Elba

marciana marina

Marciana Marina

marciana

Marciana